MILANO OSPITA CON SUCCESSO LA PEER LEARNING VISIT

Il 30-31 gennaio i rappresentanti delle città 'follower' del progetto Sharing Cities hanno fatto una peer learning visit nella città di Milano, membro faro del progetto. Sulla scia delle visite a Lisbona nel mese di novembre e a Londra nel dicembre 2016, i rappresentanti di Bordeaux, Burgas, e Varsavia hanno avuto l'opportunità di ottenere informazioni di prima mano sulle soluzioni smart della città di Milano e di interagire con gli esperti. Eurocities conduce le attività di replica, conoscenza e condivisione pratica del programma.

Il 30 gennaio, tutti i partecipanti si sono riuniti nella Galleria Vittorio Emanuele II di Milano per discutere le questioni relative alla mobilità. La mobilità - in particolare per la mobilità condivisa ed elettrica - è un'area di particolare interesse per i membri del progetto, ed è anche quella dove Milan ha fatto i più notevoli progressi.

I rappresentanti del Comune e dell'Agenzia di mobilità di Milano (AMAT) hanno informato i partecipanti sui piani della città per attenuare la congestione del traffico attraverso l'estensione di una zona a basse emissioni e il potenziamento di un sistema di congestione e inquinamento, che è in vigore da diversi anni. In base alle nuove e più restrittive norme, l'accesso all'area C è ora negata alle auto Euro 4 diesel, e coloro che guidano a GPL e gas naturale devono anche a pagare la tassa di congestione. L' obiettivo principale della città è di designare una vasta zona a basse emissioni, che ridurrebbe il traffico e le emissioni inquinanti, e allo stesso tempo promuovere la mobilità elettrica per il beneficio di tutti.

I piani di Milano si basano su una ben sviluppata infrastruttura di e-mobility in città, che i visitatori hanno esplorato e testato in un 'isola digitale', dove le biciclette, le e-bike, le e-automobili, e le auto condivise sono pronte per l'uso da parte di tutti i cittadini.

Il pomeriggio è stato dedicato a sistemi intelligenti di gestione dell'energia e alla piattaforma urbana interoperabilità presso gli uffici di Siemens, uno dei partner del progetto, insieme con Cefriel e il Dipartimento dell'Agenda Digitale di Milano. I partecipanti hanno anche visitato i laboratori locali della Siemens.

Il secondo giorno, il gruppo si è riunito a Chiaravalle, un quartiere alla periferia di Milano, dove alcuni edifici saranno dotati di tecnologie innovative nell'ambito del progetto. Queste riqualificazioni di edifici pubblici e privati sono eseguite da Teicos, Future Energy, e il Dipartimento di Housing di Milano, con il contributo scientifico del Dipartimento di Energia del Politecnico di Milano.

Il gruppo ha partecipato ad una dimostrazione del sistema di monitoraggio, che verrà installato in edifici pubblici per misurare i livelli di qualità dell'aria e di comfort interno.

Milano conta sulla partecipazione attiva della gente del posto. Attraverso il loro coinvolgimento fin dalle prime fasi, i residenti vengono informati e imparano a controllare e gestire il proprio consumo di energia.

La città ha in programma una riqualificazione degli edifici nel distretto con servizi condivisi e diverse funzionalità. Questo processo di co-design è guidato dall' Urban Planning Department del Politecnico di Milano.

Tra gli altri, Milano utilizza uno schema di crowdfunding per coinvolgere i cittadini, che ha catturato l'attenzione delle città fellow.

Più tardi nello stesso giorno, è stata organizzata un'altra visita in loco , che si è concentrata sui lampioni intelligenti di Milano e sulle relative applicazioni. A2A Smart City ha presentato la sua strategia di sviluppo relativo, e ha tenuto una dimostrazione dei sensori di monitoraggio ambientale integrati.

Il gruppo di visitatori comprendeva anche rappresentanti di Lisboa e-Nova e Lisbona consiglio comunale. Questa peer learning visit ha permesso a tutti i partecipanti di acquisire conoscenze tecniche e rafforzare la collaborazione tra i programmi delle città faro e i programmi delle città fellow.

#peerlearningvisit

Ricerca per categoria
Notizie recenti
Archivio delle notizie